Tanti buoni motivi per smettere di fumare e…dormire meglio

lamiasalute-smettere-di-fumare-insonniaIl fumo è causa certa di tantissimi disturbi, dal tumore al polmone, a disturbi depressivi, ansia, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie ecc.

La lista è veramente lunga e continua anzi ad allungarsi, gli scienziati infatti hanno scoperto come il fumo sia correlato a diversi disturbi del sonno, in particolare è proprio la nicotina contenuta nella sigaretta che sconvolgerebbe le normali fasi del riposo.

Il fumatore quindi è condannato a dormire male. Continua a leggere

Contro le rughe arriva una nuova scoperta…la cioccolata!

lamiasalute-cioccolata-salute-pelleÈ sicuramente il sogno di molti ridurre le rughe mangiando, da non credere poi se l’alimento cardine di questa dieta antirughe è la cioccolata, da sempre sinonimo di pelle grassa ed aumento di peso.

LA CIOCCOLATA E LE SUE PROPRIETA’
Da qualche anno la barretta marrone gode di una parziale riabilitazione, sempre più spesso i ricercatori sottolineano come il suo consumo, soprattutto se nel formato fondente, possa essere positivo per la circolazione sanguigna e come la presenza di bioflavonoidi ed antiossidanti sia protettiva dei tessuti oltre ad avere un importante valore antinvecchiamento. Continua a leggere

Guardando i film tristi al cinema si rischia di ingrassare

Schermata 2015-03-13 alle 12.43.45Ammettetelo, chi di voi non si è mai fatto commuovere dalla tenera amicizia di Elliott ed ET oppure non si è entusiasmato di fronte alle mirabolanti avventure del sempreverde Indiana Jones? I film raccontano, spaventano, emozionano da quando il media è nato, ci ingannano con storie inventate e lo fanno davvero molto bene! Il nostro cervello ci casca in pieno proprio come se stessimo vivendo noi stessi quelle scene, in particolare se il genere cinematografico ci interessa o il (la) protagonista ci rispecchia.

NEURONI: SPECCHI DELLE MIE BRAME
I neuroni specchio sono un tipo molto particolare di neuroni scoperti a cavallo degli anni ’80 e ’90 dai ricercatori dell’Università di Parma. La loro particolarità è che agiscono come un vero e proprio specchio della mente, si attivano sia quando l’individuo compie un’azione, sia quando lo stesso individuo osserva qualcun altro compiere la stessa azione. Continua a leggere

Inquinamento dannoso per il cervello dei bambini

Schermata 2015-03-13 alle 12.32.59L’età infantile è il trampolino di lancio dello sviluppo cognitivo, il bambino cresce rapidamente e subisce cambiamenti somatici e cerebrali che culminano con l’adolescenza. Questo processo è delicato, molti possono essere i fattori di disturbo della crescita intellettiva, uno studio spagnolo ha osservato in particolare la connessione tra rallentato sviluppo cognitivo ed inquinamento.

LO SMOG E LA SCUOLA
I ricercatori del Centre for Research in Environmental Epidemiology (CREAL) di Barcellona hanno seguito per 12 mesi 2715 bambini tra i 7 ed i 10 anni, valutandone attitudini ed attenzione ogni tre mesi,  riportiamo lo studio pubblicato su ScienceDaily.
Questi dati sono poi stati abbinati ai livelli di inquinamento (polveri sottili, anidride carbonica e biossido d’azoto) delle aree in cui sorgevano le scuole frequentate dai candidati per l’esperimento. Continua a leggere

Leggi troppo il tuo tablet? Attenzione alle rughe sul collo!

Schermata 2015-03-13 alle 12.29.22Tablet e smartphone fanno ormai parte della nostra vita e da un decennio a questa parte hanno pian piano monopolizzato la nostra attenzione, secondo uno studio della London Clinic riportato dal Telegraph è giunta l’ora di pagarne le conseguenze, sarebbero proprio i nostri inseparabili dispositivi hi-tech ad accelerare la comparsa di rughe ed inestetismi sul collo e sul viso.
Non ne saranno certamente entusiaste le donne tra i 18 ed i 39 anni, più soggette oltre che più sensibili al problema dell’invecchiamento della pelle reso precoce dall’uso intensivo dei tablet.

Continua a leggere

Zucchero: altamente consigliato ridurre le dosi, lo rivela l’OMS

lamiasalute-zucchero-ridurre-dosiSiamo circondati. Anche se non ce ne accorgiamo consumiamo zuccheri con moltissimi cibi e la facilità con cui ciò accade ha creato un aumento importante del diabete.

Spesso siamo portati a pensare che i più esposti siano solo i bambini, ma non è così, anche gli adulti risultano “golosi” abbastanza da eccedere le dosi giornaliere consigliate.
L’OMS ha evidenziato come allo stato attuale delle cose sia necessario dimezzare la quantità giornaliera media di zuccheri, che equivale attualmente a 100 grammi al giorno, circa 24 cucchiaini. Continua a leggere