Bacche di Goji indispensabili? Non tutti sono d’accordo

Le bacche di Goji sono diventate una ”moda” occidentale. Si trovano quasi ovunque, non solo come normale frutto, ma soprattutto in molti cosmetici e creme.

Questo arbusto fa parte della stessa famiglia delle patate, dei pomodori e delle melanzane, solo per citarne alcune.

E’ originario dell’Oriente, dove già da millenni viene abitualmente utilizzato. Ricche di flavonoidi e vitamine, queste bacche presentano un’armoniosa percentuale di grassi, carboidrati e proteine, tengono sotto controllo il colesterolo e la pressione sanguigna, aiutando il metabolismo.

Più importante la proprietà antiossidante, data dalla presenza di numerosi enzimi quali la superossido dismutasi o la catalasi. Nonostante tutti questi aspetti positivi c’è da ricordare che questi frutti non sono i soli ad avere questi benefici, infatti non tutti preferiscono queste bacche orientali rispetto ai tradizionali frutti occidentali, addirittura c’è chi consiglia di ridurne l’uso e di preferire frutti locali rispetto a quelli esteri.

La stessa Rosa Lenoci, nota nutrizionista, afferma: “Sono abbastanza contraria al cosiddetto novel food – dice la dottoressa del direttivo Associazione Biologi Nutrizionisti Italiani (ABNI) dell’ Adnkronos – meglio mangiare alimenti freschi e di stagione che quelli provenienti dall’estero”.

Molti frutti occidentali facilmente reperibili, quali mirtilli o lamponi, presentano anch’essi proprietà antiossidanti e molte vitamine, al pari delle bacche di Goji.

Continua la dottoressa: “Magari un sacchetto di bacche di Goji ne ha di più, ma solo perché sono disidratate – conclude la nutrizionista -. Un consiglio? Andare al mercato rionale e fare una bella spesa di salute”.

Si accende quindi il dibattito dell’utilità di questi frutti e la loro reale differenza e superiorità rispetto a quelli che tutti noi siamo abituati a vedere nei supermercati, queste bacche sono davvero indispensabili?

O sono facilmente sostituibili con i nostri frutti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *