Contro lo stress ci vuole un dolcetto

Se a fine giornata, dopo attività stressanti e corse a perdifiato, sentite la necessità di regalarvi un piccolo momento di relax in compagnia di una piccola delizia di pasticceria, non sentitevi deboli o inadeguati: in realtà potreste avere una marcia in più.

Secondo uno studio condotto dal Dipartimento di Psicologia dell’Università della California di Los Angeles (USA), a parità di condizioni stressanti, chi si concede un ‘comfort food’ riesce a diminuirne drasticamente i livelli di stress, liberando la mente da situazioni spiacevoli.

La ricerca è stata condotta su un campione di 2.379 donne di 18-19 anni. I test necessari sono stati effettuati sulla psiche delle donne, confrontando i livelli di stress in situazioni di preoccupazione, noia e rabbia e quelli riscontrabili dopo l’assunzione di un piccolo dolcino. Eccezione alla regola: le persone depresse, nelle quali l’assunzione del comfort food non ottiene gli stessi risultati.

Maria Grazia Strepparva, professoressa di Psicologia Clinica alla Scuola di Medicina di Milano-Bicocca, definisce lo studio dell’Università della California molto interessante ed accattivante. Secondo la dottoressa, infatti, lo studio interpreta in chiave positiva un comportamento solitamente giudicato sbagliato.

Inoltre, sempre secondo la dottoressa Strepparva, alcuni alimenti a base di grassi e zuccheri si comportano come un tampone nei confronti dei sistemi di gestione dello stress, diminuendo di fatto la percezione complessiva dell’organismo alla fonte del disagio.

Cosa dire, quindi: largo ai dolcini del buonumore.

E voi cosa vi concedete nei momenti di stress e di preoccupazioni? Qual è il vostro dolce del buonumore? Condividete con noi i vostri rimedi contro lo stress.

Fonte chedonna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *