Jeans aderenti per essere sexy? Attenzione a muscoli e nervi!

jeans-stretti-skinnyGli ormai celebri jeans “Skinny” indubbiamente hanno il merito di dare “rilievo” alle forme femminili al punto da risultare irresistibili agli occhi degli uomini.

Corpi statuari come quello di Sienna Miller o come quello della neomamma Principessa di Cambridge, Kate Middleton , testimoniano il risultato ottimale di questo indumento molto apprezzato anche dalle donne italiane.

Ma attenzione alle conseguenze del tutto inattese: secondo i medici del Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry del Royal Adelaide Hospital in Australia i pantaloni ultra aderenti possono essere la causa della Sindrome Compartimentale, una particolare complicazione fisica dovuta alla scarsa circolazione sanguigna .

Tutto nasce dallo spiacevole episodio di una ragazza australiana di 35 anni la quale, dopo aver lavorato ad un trasloco per tutto il giorno indossando i suoi jeans “secondapelle”, ha perso l’uso delle gambe accasciandosi a terra.

Rimasta immobilizzata senza l’uso degli arti inferiori per ore è stata soccorsa e ricoverata, solo dopo un trattamento con flebo e della riabilitazione circolatoria la ragazza ha ripreso dopo ben 4 giorni a camminare in autonomia.
Un caso eccezionale che ha allarmato i medici del’ospedale fino a richiedere la massima attenzione a tutte le ragazze che indosseranno questo particolare pantalone.
Quindi cosa ne pensate? Le vostre forme saranno valorizzate al meglio se non metterete a rischio la vostra salute: siete avvisate!

Fonte corrieresalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *