Mal di stomaco? Prova a sconfiggerlo con questi alimenti

mal-di-stomacoSpesso il mal di stomaco si manifesta in varie forme, dai crampi alla sensazione di gonfiore.

Le cause possono essere molteplici e diverse: indigestione, ansia oppure una più grave malattia virale.

Solitamente le curiamo con le medicine ma è possibile anche prevenire il problema seguendo una alimentazione corretta.

Ecco quali sono i cibi che possono sostituire i farmaci e permetterci di domare il mal di stomaco:
banana: secondo Claudia Gruss, gastroenterologa e portavoce dell’American Gastroenterological Association, rende più solide le feci e, grazie al potassio, accelera la guarigione
menta: il tè preparato con la menta è un toccasana per i crampi o la sensazione di gonfiore ma, avverte Jacqueline Wolf, docente ordinario di alla facoltà di medicina di Harvard, potrebbe causare bruciori di stomaco: in tal caso un’ottima alternativa sono le tisane rilassanti o una camomilla. Il discorso non vale per i chewing-gum gusto menta perché gli edulcoranti artificiali non aiutano e anzi producono l’effetto opposto.
toast: facile da digerire e fonte di zuccheri, costituisce un ottimo pasto post-malattia.
yogurt: particolarmente indicato per disturbi della flora intestinale, è un buon rimedio contro la dissenteria poiché aiuta i batteri sani e da sollievo.
aceto di mele: ricco delle vitamine B, C, compensa una eventuale mancanza di acidità nello stomaco e facilita la digestione. Unico neo: il sapore non è gradito a tutti ma un cucchiaio di miele potrebbe farvi cambiare idea.
finocchio: è una verdura che contiene un’alta percentuale di antiossidanti oltre ad essere un’ottima soluzione per i gonfiori e per le tossine. Da provare in pezzi freschi pronti da mordere.
zenzero: raccomandato dalla dottoressa Wolf, si può immergere nell’acqua calda e preparare un infuso oppure utilizzare direttamente il tè allo zenzero in vendita nei supermercati. È la soluzione migliore per eliminare rigurgiti e nausea.
succo di aloe: tutti conoscono la pianta per le sue proprietà curative sulle ustioni, ma funziona anche per i bruciori dell’apparato digerente. Un uso ponderato (c’è il rischio che diventi un lassativo) aiuta anche a depurarsi dalle tossine.
-riso: l’elevata percentuale di amido incrementa l’assimilazione dei liquidi e da subito sollievo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *