Mangiare spesso carne rossa non fa bene, ecco perchè

carne-rossa-non-fa-beneIl nostro organismo è una macchina quasi perfetta che per funzionare al meglio, ha bisogno di tutti i macronutrienti e micronutrienti essenziali nella giusta misura, in un equilibrio che renda sano lo stato di salute.

Per questo, eccedere con una componente alimentare, come può essere quella proteica di origine animale, comporta uno squilibrio fisiologico che, a breve termine non apporta nessun apparente disturbo, ma a lungo termine potrebbe servire un salato conto.

Consumare un grande quantitativo di carne rossa, nella propria dieta, aumenta del 20% il rischio di sviluppare patologie cardiache o tumori.

Il motivo alla base di questo incremento è stato dimostrato con una ricerca che ha coinvolto più di 120.000 pazienti.

Secondo questo studio americano, pubblicato sulla rivista Cell metabolism, infatti, l’infiammazione cronica della parete interna delle arterie, denominata in gergo medico aterosclerosi, si innesca per effetto di un composto chimico sintetizzato dalla trimetilamina-N-ossido (TMAO), la cui concentrazione aumenta a seguito del consumo di carne rossa.

Nello specifico, sono i batteri saprofiti, normalmente presenti nel nostro apparato gastroenterico, che degraderebbero le proteine della carne, instaurando alte produzione del composto chimico derivato dalla TMAO e anche di un’altra componente, prodotta a partite dalla L-carnitina, sostanza presente in alte concentrazioni nella carne rossa e molto pericolosa per l’apparato cardiocircolatorio.

Non bisogna dimenticare che l’alimentazione è solo uno dei fattori che contribuiscono ad aumentare le percentuali di rischio di fenomeni aterosclerotici e problemi cardiaci, perché anche cattive abitudini, storia familiare ed età incidono sullo stato di salute generale.

Fonte notizie.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *