Non date gli smartphone ai bambini, limiterete la loro creatività

Schermata 2015-04-16 alle 10.38.43L’attività fisica ed i giochi all’aria aperta sono essenziali per la corretta crescita del fisico e della mente del bambino.

Peter Gray, professore di psicologia e ricercatore del Boston College, sembra aver dimostrato la correlazione tra i livelli di fantasia e creatività nei bambini di oggi ed il loro stile di vita sedentario.

In “Free to learn”, il suo libro già campione di vendite in America, lo psicologo si scaglia contro la pericolosa tendenza di lasciare i bambini troppo chiusi in casa, limitando loro l’opportunità di maturare sia a livello psichico che a livello fisico.

Secondo il test di Torrance infatti, che ha il fine di valutare le capacità creative del bambino, dal 1985 ad oggi sono stati fatti passi indietro preoccupanti, dovuti, secondo lo studioso, ad uno stile di vita troppo sedentario.

Sotto accusa internet, pc, videogiochi e soprattutto smart-phone, accessori elettronici non adatti ai bambini che tendono a isolarli dall’ambiente circostante e a sottrarre loro importantissime ore di gioco.

“Playing with other children, away from adults, is how children learn to make their own decisions, control their emotions and impulses, see from others’ perspectives, negotiate differences with others, and make friends…” dice  Gray: “giocando con gli altri bambini, lontano dagli adulti, è così che i bambini imparano a prendere le proprie decisioni, a controllare le proprie emozioni e impulsi, a vedere le cose da un altra prospettiva, a valutare le differenze tra se e gli altri e a fare amicizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *