Ossa più forti e stop alla depressione grazie ai fagiolini

fagioliniUn contorno ideale, facile da cucinare, si presta a diversi impieghi sia in insalate che in frittate, oppure consumato a freddo: i fagiolini, immancabili nella nostra tavola, simili ai piselli, a differenza di questi vengono utilizzati con tutto il baccello in modo da salvaguardare tutte le proprietà nutritive.

Poveri di calorie, di proteine, grassi e carboidrati, i fagiolini sono invece ricchi di potassio, ferro, vitamina A, C, K, e calcio.

Vediamo quante buone ragioni ci sono per consumare questo contorno.

Accompagnamoli alle grigliate
La clorofilla in essi contenuta pare sia in grado di attenuare gli effetti dannosi della carne grigliata, soprattutto quando viene bruciacchiata (le tipiche strisce nere sulla superficie che tutti conosciamo!)

Per le donne
Come dimostrato da alcuni studi, il ferro contenuto in alcuni vegetali, tra cui i fagiolini, è in grado di aumentare la fertilità.

Per l’intestino
I fagiolini sono ricchi di fibre e risultano di enorme aiuto nel ripulire l’intestino.

Per le ossa
100 g di fagiolini contengono il 20% del fabbisogno giornaliero di vitamina K e il 4% del fabbisogno di calcio, elementi indispensabili per rinforzare le ossa.

Per le difese immunitarie
La vitamina C interviene nel tessuto connettivo e in quello immunitario, nel primo svolgendo funzione di collagene, mentre nel secondo va a rinforzare le difese dell’organismo da attacchi esteri.

Contro la depressione
Importante anche l’effetto antidepressivo, grazie alla nutrita presenza di vitamina A, protegge dallo stress ossidativo le cellule, mantenendo sotto controllo il livello di omocisteina che in caso di non bilanciamento creerebbe sbalzi d’umore, problemi di sonno e depressione.

Fonte ilsole24ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *