Pesce, verdura e tanta frutta riducono il rischio di cancro al colon retto

lamiasalute-alimentazione-sana-pesceUna ricerca condotta dai ricercatori della Loma Linda University e pubblicata sulla rivista JAMA Internal Medicine, dimostra come una dieta a base di pesce, frutta e verdura e l’eliminazione della carne dal piano alimentare quotidiano, riduca del 43% il rischio di tumori del colon-retto.
La ricerca è stata effettuata su un campione di ben 77.659 soggetti, monitorati per 5 anni, da cui è stato messo in luce come, chi ha seguito una dieta vegetariana, presentava una riduzione del 19% di sviluppare un tumore al colon e del 29% di svilupparlo al retto.
Lo studio si è inoltre premurato di verificare anche le percentuali di incidenza di rischio in soggetti che hanno consumato un’alimentazione pesco-vegetariana, che ha dato risultati ancora più soddisfacenti, poiché sembrerebbe che l’aggiunta di pesce nella dieta quotidiana, possegga effetti benefici tali da ridurre ulteriormente il rischio di tumori, addirittura fino al 43%.

Inoltre, lo studio ha evidenziato come i soggetti lattovo-vegetariani, ovvero coloro che consumano anche uova e derivati del latte, presentano una riduzione del rischio del 18%, mentre i semi-vegetariani, ovvero coloro che mangiano carne solo occasionalmente, dell’8% e i vegani del 16%.

Questi dati permettono di trarre interessanti conclusioni in merito all’alimentazione e all’incidenza di tumori del tratto intestinale.

Sembrerebbe infatti che il consumo costante di carne possa innescare una maggior probabilità di sviluppare la patologia, ma interessante è che non è solo la sua esclusione ad aumentare la percentuale di minor rischio, ma anche il consumo di pesce. Probabilmente perché il pesce, grazie agli antiossidanti naturali che contiene, agisce sinergicamente all’assenza dell’azione nociva della carne.

Fonte Salute il sole 24 Ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *