Archivi tag: dieta sana

Pancia gonfia? ecco i cibi da evitare!

pancia-gonfiaUn team di ricercatori dell’ Università La Sapienza di Roma ha da poco portato a termine uno studio che consente di delineare una dieta per sconfiggere il gonfiore addominale, con l’obbiettivo di regolarizzare le funzioni intestinali e a lenire i disturbi derivanti dalla sindrome del colon irritabile.

Si parla di “dieta”, anche se non vi sono privazioni ragguardevoli, ma accorgimenti alimentari.

Infatti, la ricerca, condotta dall’equipe medica diretta dal Prof. Enrico Stefano Corazziari, dà delle indicazioni su cibi consigliati e altri che, invece, vanno inseriti in una “lista nera”. Continua a leggere

Riduci lo spreco del cibo, te lo dice la FAO!

no-spreco-ciboIl 35% del cibo, non arriva sulla tavola dei consumatori, la FAO ti spiega come ridurre lo spreco alimentare.
L’organizzazione, ha stilato una serie di semplici regole per non sprecare più il cibo!
La prima regola ci impone di imparare a fare la spesa intelligente, pianificando il menu settimanale potremmo evitare di comprare cibo che infine non consumiamo.

Anche la temperatura del frigo è importante, mantenerlo tra gli uno e cinque gradi manterrà il cibo più fresco. Continua a leggere

Salute del cuore: la dieta mediterranea riduce i rischi di cardiopatie del 47%

dieta-mediterraneaUniversalmente osannata per via della sua bontà e dei benefici apportati all’organismo, la dieta mediterranea, vero e proprio fiore all’occhiello dei Paesi che si affacciano sull’omonimo mare, col passare del tempo si scopre portatrice di nuove virtù, tra cui quella di riuscire a diminuire del 47% – dunque quasi a dimezzare – il rischio di sviluppare una patologia cardiovascolare.

Tale percentuale sarebbe addirittura superiore a quella assicurata da una corretta e regolare attività fisica.

A fare l’importante scoperta sono stati alcuni ricercatori dell’Harokopio University di Atene, in Grecia, i quali hanno condotto uno studio su 2500 cittadini greci tra i diciannove e gli ottantanove anni.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista medico-scientifica “Journal of the American College of Cardiology”.

Tenuti sotto stretta osservazione da parte dell’equipe medica universitaria, i partecipanti allo studio sono stati osservati per un periodo di dieci anni dal punto di vista dello stato di salute e delle abitudini alimentari.

Si è così potuto notare che tra i volontari che seguivano una dieta di tipo mediterraneo – ovvero ricca di alimenti dall’elevato valore nutritivo quali frutta, verdura, cereali, noci, legumi, pesce e olio d’oliva – il rischio di sviluppare patologie cardiache era molto più basso (del 47%, appunto) rispetto a quello corso da chi seguiva un’alimentazione di altro tipo.

Era persino più basso di quello di chi aveva sempre svolto una regolare attività fisica.

Non solo: tale dieta, infatti, si rivelava spesso determinante in caso di altre patologie come diabete, ipertensione e infiammazioni. “Dato che la dieta mediterranea è costituita da alimenti abbastanza comuni o semplici da trovare” ha fatto notare Ekavi Georgousopoulou, uno degli artefici della ricerca “le persone di tutto il mondo potrebbero facilmente adottare questo modello alimentare e proteggersi contro le malattie cardiache, con costi piuttosto contenuti”.

Noci: utili per rallentare il cancro al colon-retto

nociChe la frutta secca sia uno degli alimenti fondamentali per una dieta sana, improntata alla salute e al benessere, è ormai cosa nota. Le noci, soprattutto, sono ricche di proprietà benefiche, alcune conosciute da tempo, altre scoperte di recente; come quella secondo cui questo frutto rallenterebbe lo sviluppo del cancro al colon retto.

Autori di questa importante scoperta sono stati alcuni ricercatori dell’Harvard Medical School di Boston (Usa), i cui studi sono confluiti in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica “Journal of Nutritional Biochemistry”. Continua a leggere

Proteine e pochi grassi? Sì a pollo e tacchino!

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAIl segreto per un’alimentazione all’insegna della salute e del benessere? Quello di sostituire la carne rossa, almeno in parte, con il consumo di altri alimenti che – pur in presenza di buone caratteristiche nutrizionali – non presentino le stesse controindicazioni. Accanto a pesce e legumi si indicano come ottima alternativa le carni avicole: pollo e tacchino, ad esempio, sono in grado di associare leggerezza ad alto apporto proteico. Continua a leggere

Bevi bene, bevi sano…e vai lontano!

bere-acquaL’acqua è il componente predominante del nostro organismo, rappresenta infatti circa il 60% del peso corporeo di un adulto.

La quantità di acqua prodotta con il metabolismo non è sufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero dell’individuo, quindi è necessario introdurla tramite bevande e alimenti.
L’acqua, oltre ad essere lo strumento attraverso il quale l’organismo elimina le scorie ha anche la funzione di ammortizzatore nelle articolazione e nei tessuti epidermici, afferma la D.ssa Mariangela Rondanelli,  professore Associato in Scienze e Tecniche Dietetiche Applicate all’Università di Pavia. Continua a leggere

Scopri i 6 alimenti che ti rendono felice!

Riprendiamo la notizia apparsa su Health.com nella quale vengono elencati i 6 cibi che maggiormante contribuiscono al buon umore e a risollevarci in quelle giornate in cui siamo un po’ giù e abbiamo bisogno di stimoli e motivazioni.

Sicuramente il cibo è una delle soluzioni più efficace.

Vediamo quali alimenti sono stati presi in considerazione, facciamone buon uso e portiamoli nella nostra tavola!

crautiCibi ricchi di pro-biotici (i crauti ad esempio)

Sapete indovinare quali sono gli altri?

Continua a leggere

Caldo in arrivo: ecco qualche consiglio utile per contrastarlo

caldo-in-arrivoLa bella stagione, a lungo desiderata, invocata, attesa è finalmente alle porte e con essa è in arrivo anche il caldo, pronto a colpire chi resta impreparato.
Se quello sulle mezze stagioni sembrava infatti solo un banale luogo comune, adesso assume il peso di una certezza quasi scientifica, per cui mettere in pratica alcuni suggerimenti è un modo per affrontare al meglio il rapido aumento delle temperature.
L’aspetto fondamentale su cui concentrarsi è l’alimentazione: scegliere una alimentazione sana ed equilibrata, nonché prediligere i cibi adatti è il primo passo per aiutare il nostro corpo ad accogliere il cambio di stagione e a contrastare gli effetti negativi del caldo eccessivo.

Continua a leggere

Spinaci: una porzione al giorno ti fa ringiovanire di 11 anni

Schermata 2015-04-14 alle 16.00.58L’apporto di spinaci nella dieta consente di arrestare il decadimento cellulare del cervello, soprattutto in caso di malattie neuro-degenerative quali la demenza senile oppure l’Alzheimer.

È questa la scoperta annunciata nelle prime ore del 1° aprile dall’Università di Chicago, dove un team di ricerca, diretto dalla dottoressa Martha Claire Morris, ha studiato gli effetti di questo alimento sull’organismo umano: una porzione quotidiana di spinaci fa “ringiovanire” il cervello umano di circa 11 anni. Continua a leggere

Mangiare bene è utile non solo per il fisico ma anche per il cervello

Schermata 2015-04-14 alle 15.58.48Mangiare bene per tenersi in forma? si ma non solo per il fisico, infatti, scegliere con cura gli alimenti che si mangiano può contribuire a prevenire malattie neuro degenerative come il Parkinson e l’Alzheimer.

A dirlo sono stati gli esperti del SIN, acronimo per Società Italiana di Neurologia, che per la settimana mondiale del cervello, celebrata dal 16 al 22 Marzo, hanno voluto sottolineare quanto il cibo possa influire sul funzionamento del nostro cervello.

Il presidente della SIN, il professor Aldo Quattrone ha parlato dell’importanza della prevenzione nel caso di queste malattie, e di come sia importante nutrire il cervello, non solo con l’alimentazione ma anche con sano esercizio mentale, per poter prevenire o ritardare l’invecchiamento del cervello. Continua a leggere