Archivi tag: rimedi colesterolo alto

Sempre più in forma grazie alla soia

soiaLa soia è una pianta erbacea annuale, il cui stelo può raggiungere i 2 metri.

Presente in Cina da miglia di anni, è parte integrante della dieta dei popoli asiatici, ha proprietà terapeutiche e medicinali.

Pochi grassi e tante fibre,  ricca di fosforo, calcio, ferro e potassio, la soia è l’alimento ideale per contrastare i fenomeni dell’osteoporosi oltre che ideale da introdurre nella dieta quotidiana per diminuire i livelli del colesterolo, soprattutto per le persone a rischio di problemi cardiovascolari. Continua a leggere

Tante fibre per la tua salute grazie alle pere!

pereUno dei frutti più buoni e completi che la natura possa offrire è sicuramente la pera, frutto dell’albero del pero, viste le molteplici proprietà nutritive.

Parlando in termini percentuali infatti una pera di circa 180 gr, contiene il 55% di calorie, lo 0% di grassi, il 15% di carboidrati e il restante in proteine: un bel mix che contiene in se tantissime proprietà utili all’equilibrio del nostro corpo e a combattere qualche fastidio quotidiano.

L’elevato contenuto di fibre , in particolare la pectina, contribuisce a fare della pera un ottimo “lubrificante”, sintetizzando il concetto, dell’apparato digerente, capace tra l’altro di legare alcuni componenti cancerogeni presenti nell’intestino, provvedendone poi all’eliminazioni delle stesse dal colon, riducendo quindi sensibilmente la possibilità di tumori. Continua a leggere

Legumi: preziosi alleati per controllare il colesterolo LDL

legumi-contro-colesterolo-ldlSecondo uno studio del Canadian Medical Association Journal (Vanessa Ha, et al. CMAJ May 13, 2014 vol. 186 no. 8. doi: 10.1503/cmaj.131727) con una dieta ricca di legumi è possibile abbassare il livello di colesterolo cattivo LDL.
Con soli 130 grammi di legumi al giorno si ridurrebbero del 5% i livelli il colesterolo LDL. Continua a leggere

Colesterolo alto: una minaccia anche per la fertilità

gravidanza-colesterolo-altoChe il colesterolo fosse un rischio per la salute non è un affatto un novità; quello che non si sapeva, però, era che un livello troppo elevato di colesterolo nel sangue fosse in grado di far diminuire drasticamente le possibilità di concepire un bambino.
La nuova scoperta è stata rivelata dal dott. Enrique Schisterman e dal suo team dello Shiver National Institute of Child Health and Human Development, situato a Bethesda, negli Stati Uniti.

I ricercatori, infatti, hanno condotto un esperimento durato più di un anno, che prendeva in esame ben 501 coppie americane, provenienti da zone diverse del Paese.

Sia all’inizio del programma che per tutto lo svolgimento del percorso, i livelli di colesterolo presenti nel sangue dei due partner sono stati costantemente monitorati e messi in comparazione con i loro tentativi di concepimento.

Il risultato è stato strabiliante: nelle coppie in cui entrambe le parti presentavano quantità troppo elevate di colesterolo LDL, anche detto colesterolo cattivo, i tentativi richiesti per la riuscita di una gravidanza erano notevolmente maggiori.

Come se non bastasse, però, un simile risultato si ottiene anche quando l’unico componente ‘incriminato’ risulta essere soltanto la donna: un’abbondanza di colesterolo nell’uomo, infatti, sembra essere meno influente ai fini del concepimento, anche se nuoce ugualmente alla salute dell’individuo.

Per cui, come il dott. Schisterman consiglia, fate rientrare i vostri valori nella norma accettabile e non ne gioverete solo voi, ma anche il vostro futuro figlioletto!

Fonte ilsole24ore.it

Rimedi naturali contro il colesterolo alto

rimedi-naturali-colesteroloIl colesterolo LDL, cosiddetto “colesterolo cattivo” è il nemico numero uno del cuore, ostruisce le arterie esponendo il soggetto ad un maggiore rischio di infarto, ictus ed arteriosclerosi.

Se non si vuole ricorrere all’assunzione di farmaci bisognerà, innanzitutto, adottare un regime alimentare più idoneo, evitando alcuni cibi quali le uova, la carne rossa, i formaggi, i salumi ad elevato contenuto di grassi, il latte e lo yogurt intero, il burro, lo strutto, la panna, la frutta esotica, il caffè e le bevande alcoliche. Continua a leggere