Vendita online dei farmaci: si comincia il 1° luglio ma…occhio alle truffe!

ministero-salute-farmaci-onlineCon l’introduzione nell’ordinamento della Direttiva Comunitaria 2011/62/UE, anche in Italia sarà possibile l’acquisto di farmaci direttamente da internet.

Il via libera è stato dato solo per i farmaci che non necessitano dell’obbligo di ricetta medica, quali, ad esempio, antidolorifici e antipiretici.

E’ sicura la vendita online dei farmaci?

Per tutelare i consumatori, è stato previsto un sistema di vendita che prevede come unici dispensatori le Farmacie e le Parafarmacie attraverso l’uso di siti internet contrassegnati da un apposito logo del Ministero della Salute.
Infatti, acquistando direttamente dagli operatori autorizzati e tramite canali controllati, si garantisce la vendita di farmaci certificati, mettendo al sicuro qualsiasi consumatore da brutte sorprese.

E’ la stessa Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) a garantire quanto appena detto: saranno molto rigidi i controlli in rete, per evitare che siti non autorizzati continuino nella vendita illegale dei farmaci, ovvero che altri siti inizino tale operazione.

Come riconoscere i siti illegali?

L’operazione è estremamente semplice: innanzitutto, il consumatore potrà verificare l’autenticità del sito e la relativa autorizzazione, controllando la presenza del “Bollino di qualità“, assegnato direttamente dal Mistero della Salute, che attesta la vendita sicura;
in secondo luogo, in via indiretta, il consumatore dovrà allarmarsi nel momento in cui si imbatte nella vendita di medicinali a prezzi super scontati che, nella maggior parte delle ipotesi non contengono nemmeno il principio attivo.

Sarà un successo il nuovo metodo di vendita?
E’ ancora presto per dirlo: saranno le esigenze dei consumatori e il mercato in generale a fornire quanto prima le risposte.

Ancora dubbi? Leggete le precisazioni del Ministero della Salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *